Piccoli Comuni Custodi del Patrimonio Europeo - "European Heritage Custodians"
categoria: euroregione/croazia - 15/05/2016

Click on the logo to see the final report template!

Il 15 Maggio si è concluso il quarto incontro del Network "I Care For...Europe" - network culturale di piccole città Europee - fondato a Tarcento nel 2013 grazie al progetto ideato da Adriatic Greenet. All'evento tenutosi questa volta a Rakovica, in Croazia, hanno partecipato anche rappresentanti del Comune di Recanati, anch'esso interessato a partecipare attivamente al Network, nonchè rappresentanti del Consiglio d'Europa e dell'Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia. Speriamo che le potenzialità espresse di rafforzamento del network possano esprimersi pienamente nel prossimo futuro. Di buon auspicio la presenza di tantissimi giovani italiani, croati, sloveni, serbi e bosniaci-erzegovesi che hanno vissuto assieme queste intense giornate e la cui reciproca conoscenza cercheremo di sviluppare con i prossimi progetti internazionali.



 
Da venerdì 13 a domenica 15 Maggio a Rakovica (Croazia) si è svolto l'evento finanziato dal programma Europe For Citizens, organizzato e gestito da Adriatic Greenet in collaborazione con varie associazioni locali nell'ambito del progetto “European Heritage Custodians”. Hanno partecipato oltre 200 cittadini provenienti dai 5 Paesi rappresentati nel Network "I Care For...Europe": Bosnia-Erzegovina (Stolac e Čapljina, Croazia (Rab e Rakovica), Italia (Aquileia e Tarcento), Serbia (Bač), Slovenia (Piran). Tra essi oltre 70 bambini/e provenienti dalle scuole delle cittadine cionvolteper i quali il progetto prevedeva momenti dedicati alla conoscenza reciproca attraverso giochi “d'una volta”. Il coinvolgimento delle scuole era anche stato avviato nella fase preliminare richiedendo materiali per la preparazione della mostra “Small, Great! Europe” che è stata composta da Adriatic Greenet in 15 pannelli che presentano in sintesi tutte le città del network e le principali valenze culturali e ambientali custodite nei loro territori. Ogni pannello è stato presentato dai ragazzi/e di ogni delegazione durante la serata di conoscenza reciproca tra le delegazioni. La mostra è uno dei materiali di base della campagna europea che è stata presentata anche ai rappresentanti del Consiglio d'Europa intervenuti durante l'evento sia nel workshop per amministratori e stakeholders tenutosi nel pomeriggio del venerdì, sia nell'assemblea finale dove è stata approvata la bozza della lettera che verrà inviata alle Istituzioni Europee (Consiglio d'Europa e Commissione EU) per la valorizzazione dei piccoli Comuni custodi del patrimonio materiale e immateriale di valenza Europea e che nel loro insieme rendono evidente la ricchezza della multiculturalità dell'Europa