2017: Anno Internazionale del Turismo sostenibile. Adriatic Greenet organizza la VII edizione di "I Care For..."
categoria: / - 11/05/2017

A breve, polako polako... 

 

saranno disponibili online i programmi dettagliati dei Campi/Vacanza di volontariato internazionale "I Care For..." - edizione 2017, un progetto di Adriatic Greenet in collaborazione con il Club per l'UNESCO di Udine. Intanto...Segnatevi le date:

18-25 Luglio: Croazia (Drežnik Grad)

03-11 Agosto: Bosnia-Erzegovina (Počitelj)

19-26 Agosto: Serbia (Bač)

04-11 Settembre: Croazia (Drežnik Grad)



Il 2017 è stato proclamato dall'ONU "Anno del Turismo Sostenibile"...
E come Adriatic Greenet, in piena sintonia con le motivazioni di fondo di questo riconoscimento ONU, proponiamo la settima edizione di "I Care For...", campi/vacanza di volontariato internazionale, in piccoli villaggi di Croazia, Bosnia-Erzegovina e Serbia, particolarmente ricchi di valenze ambientali e patrimoni culturali
  
  Pronti a partire per attività di pulizia del centro storico Počitelj                      Incontri ravvicinati a Drežnik Grad

L'obiettivo -come scrive Margherita, una delle volontarie che ha già partecipato in più di un'edizione del progetto- è quello di promuovere cittadinanza attiva, turismo sostenibile, salvaguardia ambientale e valorizzazione del patrimonio culturale nell'Euroregione Adriatica, creando rapporti con le comunità locali che vivono in aree così importanti da esser già tutelate o all'attenzione dell'UNESCO come patrimonio dell' Umanità. I campi, denominati “I care for...”, (mi prendo cura di...) sono organizzati dal 2011 per affiancare i pochi volontari locali che si prendevano cura del patrimonio storico e ambientale esistente, danno la possibilità ai partecipanti di conoscere a fondo questi territori, creando team eterogenei in cui persone di nazionalità diverse si trovano a condividere momenti di lavoro (per uno o due giorni al massimo), alternati a momenti di convivialità ed escursioni guidate, in cui potersi conoscere e creare amicizie, in un clima di uguaglianza e condivisione. Durante queste esperienze si ha la possibilità di vedere paesaggi "sorprendenti, di essere accolti dagli abitanti come membri della famiglia e di scoprire i sapori e gli usi di popolazioni così vicine, ma spesso sconosciute. Invece di essere uno spettatore esterno ogni partecipante ha l'occasione di essere attivo e coinvolto nella costruzione di un network che vuole creare un'Europa dal basso, fondata sull'idea di multiculturalità come bene comune, sulla cittadinanza attiva e sul rispetto ambientale.

I campi, organizzati in collaborazione con realtà del luogo e col patrocinio di varie Commissioni Nazionali del'Unesco, si svolgeranno in estate in piccoli paesi di confine. L'edizione prevede 4 campi tra Luglio e Settembre a Počitelj (Bosnia-Erzegovina), Drežnik Grad (Croazia) e Bač (Serbia).

Partecipando a questi campi si contribuisce a promuovere lo sviluppo sostenibile e la coesione tra persone attraverso la conoscenza e la valorizzazione delle diversità. Inoltre, grazie alla collaborazione con il Club Unesco di Udine, godono del riconoscimento del MIUR al fine di valere per crediti formativi.

Insomma...Non farti sfuggire quest'occasione!